Ambulatorio (6)

Corso di Optometria funzionale I: l’analisi della funzione visiva

Il corso si articola in cinque incontri di due giorni (domenica e lunedì) con una frequenza, generalmente, di un incontro al mese.

Le lezioni sono a numero chiuso e subordinate ad un numero minimo di partecipanti.

Per l’ordine di iscrizione sarà considerata la data di invio della domanda corredata dell’avvenuto pagamento del corso; si declina ogni responsabilità se il corso dovesse essere spostato o annullato, salvo il rimborso dell’iscrizione versata alla scuola.

Il corso si conclude con una verifica finale e il rilascio di un attestato di Optometria Funzionale.

Finalità

Il corso permette di apprendere ed utilizzare nella pratica lavorativa quotidiana i concetti e le tecniche dell’Optometria Funzionale e di affrontare e gestire le sempre più numerose problematiche visive manifestate dalla popolazione.

Non limitarsi alla valutazione e compensazione del sintomo visivo, ma avere la possibilità di affrontare le cause che possono procurare le importanti problematiche visive è sicuramente un’opportunità di cambiamento nella carriera professionale dell’Ottico-Optometrista.

Il corso sarà organizzato in modo da fornire molte informazioni tecniche e anche molta pratica ambulatoriale necessaria per comprendere e consolidare le tecniche di Optometria Funzionale.

Modalità di Partecipazione

La domanda dovrà essere accompagnata dei seguenti documenti:

  • Copia della Carta d’Identità e del Codice Fiscale
  • Autocertificazione dell’Abilitazione di Ottico
Termine per la presentazione delle domande: i corsi sono a numero chiuso pertanto le iscrizioni avranno termine al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti

Argomenti del corso

Stress visivo prossimale e il comportamento dellʼIndividuo. La funzione visiva e il Sistema Nervoso (Sistema Autonomo e Sistema Muscolo Scheletrico), La Sequenza Analitica. Esecuzione e discussione dei test. Significato Funzionale della Sequenza Analitica. Calcolo dei Nets. Checking, Chaining e Typing.Pattern di Equilibrio e MSDA. Processo di deterioramento, Stato di Embeddedness, analisi e considerazioni dello stato di Embeddedness. Sindrome di Disorganizzazione Spaziale. Retinoscopie Dinamiche. Tests supplementari: Punto Prossimo di Convergenza con integrazioni di origine Osteopatica. Harmon Distance, RRD e IRD. Valutazione spaziale dellʼequilibrio binoculare attraverso la Brock String. Valutazione della flessibilità Accomodativa e Fusionale attraverso il Focus Flexibility. Test, il Fusion Flexibility Test e lʼAccomodative/Vergence Flexibility. Valutazione dei movimenti Saccadi e Pursuits con: sfere di Wolf, palla di Marsden, Visual Tracing e Visual Tracking. Valutazione delle capacità di riorganizzazione mentale delle informazioni visive attraverso il Visual Manipulation Test. Considerazioni sulla lente da prescrivere. Tests di verifica della prescrizione. Concetto di prevenzione del deterioramento. Discussione di vari casi reali. Pratica ambulatoriale.

Inoltre saranno previsti interventi di:
1) Osteopata su: “relazione tra funzione visiva, sistema cranio-sacrale e sistema viscerale”
2) Psicologo su: “relazione tra funzione visiva, percezione e comportamento umano”
3) Neurologo su: “descrizione del sistema nervoso umano e relazioni con la funzione visiva”

RICHIEDI INFORMAZIONI SU QUESTO CORSO