Il corso

Il corso si articola in sei incontri di due giorni, (domenica 09:20 – 19:00; lunedì 09:00 – 17:10), con frequenza media di un incontro ogni tre/quattro settimane.

La struttura è modulare, a numero chiuso e per l’ordine di iscrizione sarà considerata la data di invio della domanda corredata della documentazione richiesta.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato del percorso svolto.

Finalità

I costanti sviluppi della tecnologia nel settore dell’ottica e la continua evoluzione della domanda rendono imperativo un processo di formazione continua, da parte del professionista che desidera stare al passo con i tempi.

Un aggiornamento efficiente e concreto si deve costruire sulle conoscenze di base dell’ottica oftalmica, dell’optometria e della contattologia, per poi svilupparsi sulle peculiarità tecniche dei nuovi prodotti e sulle strategie ideali per poterli introdurre nella pratica lavorativa.

Scopo principale del corso sarà quello di presentate le procedure ottimizzate per eseguire un esame optometrico completo ed i criteri di scelta degli ausili ottici più adatti alle varie esigenze, siano essi lenti oftalmiche o a contatto.

Per favorire l’apprendimento, le nozioni teoriche saranno coadiuvate da una parte cospicua di esercitazioni pratiche eseguita con strumentazione di ultima generazione presente negli ambulatori.

Modalità di Partecipazione

La domanda dovrà essere accompagnata dei seguenti documenti:

  • Copia della Carta d’Identità e del Codice Fiscale
  • Autocertificazione dell’Abilitazione di Ottico

Partenza prevista per il 19 febbraio 2023!

Termine per la presentazione delle domande: i corsi sono a numero chiuso pertanto le iscrizioni avranno termine al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti

Argomenti del corso

  • Optometria: anamnesi ed esami preliminari – Esame refrattivo nella visione da lontano e determinazione dell’addizione per presbiopia; analisi dello stato eteroforico e del rapporto AC/A; determinazione optometrica del valore di positivo per vicino nel soggetto non presbite.
  • Ottica oftalmica – Richiami di ottica di base: lenti astigmatiche, effetti prismatici, lenti prismatiche; problematiche indotte dal posizionamento dell’occhiale; aniseiconia e anisoforia ottica; lenti monofocali personalizzate; lenti a supporto accomodativo; lenti progressive: tipologie, loro usi e problematiche relative; lenti per attività specifiche; tecniche di rilevamento dei parametri per il corretto montaggio dell’ausilio; lenti fotoselettive per patologie oculari.
  • Contattologia: anatomofisiologia del segmento anteriore; analisi del film lacrimale con test diretti e strumentali; occhio secco e sostituti lacrimali; materiali per lenti a contatto e criteri di scelta; valutazioni pre-applicative; LAC morbide e rigide a confronto; applicazione di lenti a contatto morbide sferiche e toriche; compensazione della presbiopia; approccio all’applicazione di lenti a contatto rigide. Lenti a contatto nel controllo miopico; introduzione all’ortocheratologia.
  • Ambulatorio Optometrico e di Contattologia: ricerca B.V.S. in soggetti miopi ed ipermetropi ed utilizzo del cilindro crociato per la compensazione dell’astigmatismo; test di rifinitura della sfera e bilanciamenti bioculari; valutazione del potere accomodativo e determinazione dell’addizione; test preliminari all’applicazione di lenti a contatto; applicazione e valutazione di lenti morbide sferiche e toriche; lenti a contatto e presbiopia.

Docenti del corso

Fabio Casalboni, Alberto Bernardoni, Isabella Beltramo, Gianluca De Lillo, Pierluigi Camiciottoli, Chiara Casalboni, Simone Vielmo, Ivan Locci, Marcella Marcianò, Barbara Venturi.

RICHIEDI INFORMAZIONI SU QUESTO CORSO